Ricevi aggiornamenti delle migliori notizie in tempo reale con NewsHub. Installa ora.

Battuta su mozzarella contaminata, nei guai 'Non ci resta che il crimine'

14 gennaio 2019 14.27
132 0
Battuta su mozzarella contaminata, nei guai 'Non ci resta che il crimine'

"La battuta di pessimo gusto sulla mozzarella contaminata di Caserta nel film 'Non ci resta che il crimine' è un falso storico e un'offesa inaccettabile a un intero territorio. Abbiamo già incaricato i nostri legali per mettere in campo tutte le azioni necessarie a tutela dei produttori di mozzarella Dop, ma anche a difesa di una terra ingiustamente martoriata da stereotipi che non possono essere rilanciati anche da un film. Sconcerta ancor di più che a pronunciare quelle parole sia un attore del calibro di Alessandro Gassman, erede di un cognome così importante". Così il presidente del Consorzio di Tutela Mozzarella di Bufala Campana Dop, Domenico Raimondo, annuncia la linea dura in risposta a una scena del film di Massimiliano Bruno in sala in questi giorni in un si parla della mozzarella contaminata di Caserta.

"Siamo ben oltre la bufala in tempi di fake news. Abbiamo raccolto e facciamo nostra l'indignazione dei nostri soci e di tanti cittadini che ci hanno scritto dopo aver visto esterrefatti il film", commenta Raimondo e aggiunge: "Nessuna mozzarella Dop è mai risultata contaminata, nemmeno nei periodi ...

Per saperne di più

Condividi nei social network:

Commenti - 0