Ricevi aggiornamenti delle migliori notizie in tempo reale con NewsHub. Installa ora.

Grillo grida alla censura, ma il discorso della Raggi sull’Europa è filo-Ue

26 marzo 2017 7.42
57 1
Grillo grida alla censura, ma il discorso della Raggi sull’Europa è filo-Ue

Roma, 26 mar – Europa si o Europa no? Il Movimento Cinque Stelle conferma di avere le idee un po’ confuse sul tema. O meglio, di avere le idee molto chiare, giocando però a più riprese a dare un colpo al cerchio ed uno alla botte per guadagnare qualche elettore in più. A testimoniarlo – dopo le innumerevoli chiacchiere elettorali che avevano fatto passare il M5S per una forza anti-Ue, dopo l’invocazione di un referendum per uscire dall’Europa, dopo la giravolta tentata e miseramente fallita in Parlamento europeo – sono, questa volta, le parole del sindaco di Roma Virginia Raggi che, tornata dalla settimana bianca (prescrizione del suo medico personale pare), ha partecipato alla cerimonia in Campidoglio svoltasi in occasione del sessantesimo anniversario della firma dei trattati di Roma con i quali nacque l’Unione Europea.

Parole che sarebbero passate inosservate come i saluti di circostanza visti in troppe occasioni, se Beppe Grillo, dal suo blog, non avesse gridato alla censura: “hanno preferito mandare la pubblicità”, ha accusato sul suo profilo Facebook e, del resto, anche sul blog il testo integrale del discorso ...

Anche guardare: Nuova Zelanda, Jacinda Ardern sarà la premier più giovane

Per saperne di più

Condividi nei social network:

Commenti - 1
Rispondi

26 marzo 2017 7.43

Lo sapete vero che il M5S non ha mai proposto un referendum per uscire dall’UE ma solo un referendum consultivo sulla permanenza nella moneta unica (euro)? No così, tanto per fare un po’ di corretta informazione