Ricevi aggiornamenti delle migliori notizie in tempo reale con NewsHub. Installa ora.

L’emergenza migranti e una (buona) legge da far funzionare

16 aprile 2017 19.24
30 0
L’emergenza migranti e una (buona) legge da far funzionare

Oltre 5.000 migranti sono giunti in Italia nelle ultime 48 ore, altre migliaia sono sulle coste africane pronti a mettersi in viaggio. Questa settimana ci sono stati centinaia di morti nel Mediterraneo, vittime di trafficanti senza scrupoli che continuano ad utilizzare mezzi di fortuna pur di imbarcare il maggior numero di persone. Qualche giorno fa il Parlamento ha approvato in via definitiva le nuove norme per gestire l’accoglienza degli stranieri, accelerare le procedure per i richiedenti asilo, rimpatriare chi non ha diritto di rimanere nel nostro Paese. Ci sono ancora delle criticità, ma complessivamente si tratta di una buona legge perché dimostra la volontà di affrontare l’emergenza legata ai flussi migratori in maniera organica.

Adesso però c’è il problema di farla funzionare. Quanto sta accadendo in queste ore dimostra che, al di là delle buone intenzioni, il governo libico non è in grado di rispettare l’accordo siglato con quello italiano. Appare evidente che il premier Fayez al-Sarraj non ha il controllo del territorio e...

Leggere anche: Egitto: muore il direttore di un hotel, arrestato un turista italiano

Per saperne di più

Condividi nei social network:

Commenti - 0