Accusato di evasione fiscale, Stephen King chiede scuse ufficiali

25 marzo 2015 17.41

20 0

Accusato di evasione fiscale, Stephen King chiede scuse ufficiali

Accusato ingiustamente di evasione fiscale, Stephen King reclama scuse ufficiali. Nei giorni scorsi il re dell'horror all'americana è stato citato dal governatore repubblicano dello Stato del Maine, Paul LePage, in carica dal 2011, come "un esempio" di evasore fiscale o quantomeno elusore fiscale. In un discorso pubblico, LePage ha attaccato lo scrittore statunitense più venduto e più pagato al mondo perché con una scappatoia avrebbe aggirato il regime fiscale del Maine per scegliere quello della Florida, più vantaggioso.

L'autore di tanti bestseller, da "Shining" a "Il miglio verde", ha ribattuto, seccato, che paga le tasse fino all'ultimo centesimo, ed è anche felice di farlo. "Vediamo le nostre tasse come un modo per rimborsare lo Stato che ci ha dato tanto", ha scritto King via Twitter.

Per saperne di più

Per categoria pagina

Loading...