Affascinata dal mistero della Merini “La pazza della porta accanto”

24 novembre 2013 18.18

11 0

Affascinata dal mistero della Merini “La pazza della porta accanto”

I poeti, aveva detto Alda Merini, «sono inconoscibili». Eppure, nella Pazza della porta accanto, in programma oggi al Tff, Antonietta De Lillo riesce a disegnare un ritratto accurato e profondo della poetessa scomparsa: «Tutto nasce - spiega la regista - da una conversazione lunga due giorni, avvenuta nella sua casa di Milano, nel giugno del 1995.

Fu un colloquio intenso e rispettoso in cui, passando da toni struggenti ad altri che facevano sorridere, la Merini offriva il profilo di se stessa, della sua vita e soprattutto della sua grande potenza letteraria». Dall’infanzia al rapporto con la femminilità, dagli amori alla maternità, dai figli ...

Per saperne di più

Per categoria pagina

Loading...