Def, Renzi: niente tasse né tagli. Ma i sindaci restano in tricea. Vigilia di Italicum

7 aprile 2015 14.27

7 0

Matteo Renzi ha illustrato il Def, che sarà approvato venerdì dal governo. "Non ci sarà alcun taglio, né aumenti di tasse", ha detto il premier, replicando così alle opposizioni. Secondo Palazzo Chigi nel 2015 le tasse sono diminuite di 21 miliardi di euro. Un'ulteriore riduzione è prevista con la legge di Stabilità. Il premier ha confermato lo 0,7% come stima per la crescita quest'anno. Ma il Def non va giù ai sindaci. La sforbiciata raggiunge quest'anno gli 8,3 miliardi di euro. Dai Comuni arriva infatti l'opposizione più scomoda. Anche da sindaci vicini al premier, come Piero Fassino. Oggi si è aggiunto Pisapia, sindaco di Milano: "Serve maggiore ragionevolezza". Secondo la Cgia di Mestre ammontano a oltre 25 miliardi i tagli decisi dal 2011 ad oggi da parte dei governi.  

Matteo Renzi ha illustrato il Def, che sarà approvato venerdì dal governo. "Non ci sarà alcun taglio, né aumenti di tasse", ha detto il premier, replicando così alle opposizioni. Secondo Palazzo Chigi nel 2015 le tasse sono diminuite di 21 miliardi di euro. Un'ulteriore riduzione è prevista con la l...

Per saperne di più

Per categoria pagina

Loading...