Italicum, muro contro muro nel Pd. Stasera si decide

15 aprile 2015 13.56

28 0

A poche ore dal delicatissimo faccia a faccia dell'assemblea dei deputati Pd, la maggioranza renziana fa appello alla minoranza per una discussione dai toni pacati, in cui si ascoltino le ragioni di tutti. E' evidente che il muro contro muro renderebbe l'atmosfera ancora più carica di tensione e lo spettro della scissione si farebbe ancora più minaccioso di quanto già non sia. Renzi tuttavia non ha alcuna intenzione di cedere di fronte alle richieste dell'opposizione di sinistra: farlo significherebbe "riportare la discussione al punto di partenza", come ha sottolineato il vicesegretario Guerini. Nelle ore che precedono l'appuntamento le posizioni sembrano cristallizzate: da una parte il segretario e la sua maggioranza. Dall'altra la minoranza che però con la decisione di Area riformista di non votare l'Italicum è piuttosto robusta, potendo contare su un centinaio di deputati. Per adesso si sta discutendo dell'atteggiamento da tenere in commissione Affari costituzionali e non di quello che sarà osservato in aula. Il che significa che la durezza dello scontro di oggi potrebbe essere molto diversa quando si tratterà di votare in aula a Montecitorio. Anche perché quando si voterà a scrutinio segreto, se il governo sarà battuto, Renzi potrebbe andare al Quirinale per rassegnare le dimissioni, con conseguente crisi di governo e voto anticipato. Quanti parlamentari della minoranza democratica se la sentirebbero di rischiare il seggio in Parlamento? Perché è chiaro che - anche se si andrebbe a votare con il proporzionale puro del Consultellum - molti di loro non sarebbero nemmeno inseriti nelle liste del Pd compilate da Renzi e dai suoi fedelissimi. A rendere più infuocata la vigilia c'è anche l'ipotesi del voto di fiducia, evocata come molto concreta dalla vicesegretaria Serracchiani. E' un'opzione estrema, come estremo è lo scenario della scissione. Ma fanno capire che il Pd e il governo sono a un punto di non ritorno.  

A poche ore dal delicatissimo faccia a faccia dell'assemblea dei deputati Pd, la maggioranza renziana fa appello alla minoranza per una discussione dai toni pacati, in cui si ascoltino le ragioni di tutti. E' evidente che il muro contro muro renderebbe l'atmosfera ancora più carica di tensione e lo ...

Per saperne di più

Per categoria pagina

Loading...