Storia amara di Elvira e di donne del Sud partite da zero

5 aprile 2015 6.15

12 0

la crisi porta con sé relitti, abbandoni, lungo la sua corsa, come un fiume in piena, travolge attività economiche, professionisti, persone, certezze e lascia macerie da dove è difficile risorgere tanto è il senso di disagio, sfiducia che ti pervade il corpo, ti accelera la circolazione, ti gonfia le vene fino ad arrivare alla gola con un singulto che ti strozza, ti soffoca e quasi perdi l’equilibrio.

È questa la mia storia, vengo dal niente, i miei erano falegnami e con difficoltà sono riuscita a laurearmi e a diventare dottore commercialista. Non c’era spazio per niente, ero innamorata del mio lavoro e della possibilità che, attraverso lo stesso, nuove iniziative economiche si potevano realizza...

Anche guardare: Como, la strage dei bambini: padre incendia la casa e uccide i 4 figli

Per saperne di più

Per categoria pagina

Loading...