Tutto un altro Egizio

1 aprile 2015 3.28

24 0

Tutto un altro Egizio

Giravano certe facce, in questi ultimi giorni nel cantiere del Museo Egizio, che al confronto la idealizzata fissità fisionomica delle statue di faraoni e dignitari reali pareva più animata. Eppure i lavori procedevano senza sosta, senza più orari, (letteralmente) giorno e notte, in un caos apparente in cui ogni cosa alla fine andava al giusto posto. Da più di un anno era annunciato che il 1° aprile 2015 sarebbe stato il Gran Giorno, e oggi la promessa si compie: il nuovo Museo Egizio, completamente rifatto nell’antica sede, apre al pubblico senza che il vecchio sia mai stato chiuso del tutto.

Un’impresa che poteva sembrare impossibile a chi pochi mesi fa avesse visitato le sale sventrate, e che si è realizzata grazie agli implacabili ritmi inflitti dalla presidente del museo Evelina Christillin - la «lady di ferro», come l’hanno prevedibilmente ribattezzata qui, ma anche, potremmo dire, ...

Leggere anche: Milan: Montella, Mirabelli non consiglia

Per saperne di più

Per categoria pagina

Loading...