Ricevi aggiornamenti delle migliori notizie in tempo reale con NewsHub. Installa ora.

Rimini, sfregiata con l’acido: fermato ex compagno. Pm chiesero già l’arresto, ma gip impose divieto di avvicinamento

11 gennaio 2017 16.44
10 0
Rimini, sfregiata con l’acido: fermato ex compagno. Pm chiesero già l’arresto, ma gip impose divieto di avvicinamento

Si è appostato sotto casa sua, in via Bidente a Rimini, e poi l’ha sfregiata con l’acido. Gessica Notaro, riminese di 28 anni, è ricoverata in gravi condizioni al Bufalini di Cesena. La donna è stata aggredita intorno alle 23 e 40 di martedì 10 gennaio – secondo gli inquirenti – dal suo ex compagno, originario di Capo Verde (nella foto Facebook i due insieme). Il 29enne è stato rintracciato da polizia e carabinieri la mattina dopo e al termine dell’interrogatorio in questura è stato arrestato. E’ accusato di lesioni gravissime, nonostante sostenga di avere un alibi e di essere stato impegnato da un’altra parte all’ora dell’agguato. Era già conosciuto alle forze dell’ordine. Ad agosto 2016, infatti, era stato destinatario di un ammonimento da parte del Questore di Rimini, Maurizio Improta, proprio per atti vessatori nei confronti della ragazza. Era stato anche denunciato. Tuttavia, nonostante la richiesta d’arresto da parte della Procura, gli era stato imposto dal Gip il solo divieto di avvicinamento alla Notaro e l’obbligo di dimora notturna. Che però non sarebbe bastato, secondo l’ipotesi degli investigatori, a tenerlo lontano dalla ex.

Secondo una prima ricostruzione sarebbe stata la stessa Gessica a raccontare nell’immediatezza agli investigatori di averlo riconosciuto prima dell’aggressione. Il 29enne non avrebbe accettato la fine della relazione, troncata da tempo. La polizia scientifica sta esaminando diversi reperti ritrovati...

Leggere anche: Torino, le pagelle di CM: Belotti dalle stalle alle stelle, Rossettini provvidenziale

Per saperne di più

Condividi nei social network:

Commenti - 0