Ricevi aggiornamenti delle migliori notizie in tempo reale con NewsHub. Installa ora.

Risultati della ricerca

1-10 risultati 387 per la ricerca «sterlina»

10 settembre 2018 15.21 Barnier, 'accordo Brexit entro 2 mesi'

capo negoziatore Ue, 'concordato 80% questioni su contratto' (ANSA) - BLED (SLOVENIA), 10 SET - Un accordo di divorzio tra Ue e Gran Bretagna "è possibile entro l'inizio di novembre". Lo ha detto il capo negoziatore della Brexit dell'Unione europea, Michel Barnier, in una conferenza a Bled, in Slovenia. "L'accordo sulla Brexit non è lontano", ha assicurato 10

22 febbraio 2018 22.20 Notizie dal Forex 22 febbraio 2018

Euro in calo nei confronti del biglietto verde torna a scambiare sotto quota 1,24 dollari, mostrando un calo settimanale dell'1,39%. A frenare il passo della moneta unica, è stato il dato relativo all'indice Zew tedesco sceso a gennaio, ma meno delle aspettative. L'indicatore ha segnalato, inoltre, aspettative inflazionistiche che hanno cominciato a salire 42

7 febbraio 2018 2.55 In un borgo medievale del Galles c’è una preziosa libreria a cielo aperto unica al mondo

In un borgo medievale del Galles c’è una preziosa libreria a cielo aperto unica al mondo Una libreria a cielo aperto, aperta 24 ore su 24, basata sull'onestà e sulla fiducia, dove i libri si possono condividere con gli altri, prendere in presto o comprare, versando un piccolo obolo in una cassetta delle lettere. Funziona così da oltre 50 anni l'Honesty 58

21 dicembre 2017 16.56 Notizie dal Forex 21 dicembre 2017

L'euro consolida i guadagni nei confronti del biglietto verde e scambia a quota 1,1866 dollari. La prima area di resistenza è vista a 1,1888 dollari. Tra gli investitori sta crescendo il dubbio sul fatto che la riforma fiscale voluta dal presidente Trump possa avere un impatto di rilievo sulle prospettive di crescita dell'economia USA. Il dollaro si mostra 34

8 dicembre 2017 11.16 Le borse apprezzano l'accordo su Brexit, giù lo spread

di Michela Coricelli08 dicembre 2017Proseguono in territorio positivo le borse europee. A mezzogiorno la migliore è Francoforte in rialzo di quasi un punto e mezzo percentuale, seguita da Milano che guadagna l'1,33%. Parigi in rialzo dello 0,60% e Londra, la più cauta, dello 0,27%. L'accordo sulla Brexit e quello sulle regole di Basilea spingono oggi i titoli 20

29 novembre 2017 11.30 Borse in rialzo, Londra eccezione negativa

di Michela Coricelli29 novembre 2017Migliorano le borse europee, con unica eccezione Londra che cede lo 0,59% dopo la pubblicazione da parte della stampa britannica dell'accordo raggiunto tra Londra e Ue sulla Brexit. Milano guadagna lo 0,80%, Parigi lo 0,66%, Francoforte un punti circa e Madrid, maglia rosa, è in rialzo dell'1,3%. A Piazza Affari i titoli 23

14 novembre 2017 14.55 ​Borse negative. Giù anche Wall Street

di Sabrina Manfroi14 novembre 2017Seduta in avvio negativa anche per Wall Street in attesa di indicazioni sulla riforma fiscale. Dow Jones cede lo 0,25%, il Nasdaq lo 0,40%. In Europa prosegue positiva solo Londra +0,13%, Milano perde mezzo punto percentuale, come Parigi. Corre A2a +4,4% bene anche Campari e Yoox. In fondo al listino Saipem -5,4%, male anche 26

8 settembre 2017 16.27 Euro forte infiacchisce le Borse

Ftse Mib +0,25%, a Ws indici contrastati attendono Irma e sviluppi Corea del Nord Il super Euro infiacchisce le Borse europee, che chiudono contrastate e poco mosse. Sulla scia del cambio Euro-dollaro a 1,203 e dell'incertezza registrata a Wall Street, dove i principali indici sono contrastati, la Borsa di Milano è la migliore del Vecchio Continente 44

29 giugno 2017 8.02 Mercato Roma, rottura Manolas-Zenit. Paredes vola verso la Russia

Mercato Roma, Manolas dice niet. Sembra essere saltato definitivamente il passaggio di Kostas Manolas allo Zenit San Pietroburgo. Il difensore greco non si è presentato ieri a Villa Stuart per effettuare le visite mediche di rito e quindi il club russo si sarebbe ritirato dall’affare. Manolas non avrebbe gradito il pagamento del suo stipendio, 4 milioni 35

10 giugno 2017 13.19 La May non molla il governo ma ripiega su una "soft" Brexit

Ieri a Bruxelles la parola più usata è stata Schadenfreude. In tedesco è il sottile piacere provocato dai guai altrui e ai vertici della Ue il secondo suicidio di un leader tory in pochi mesi ha finito per provocare qualche malcelato sorriso. Il primo harakiri, quello di Cameron con il suo referendum sull'Europa, è ormai passato agli archivi. L'ultimo 22