Ricevi aggiornamenti delle migliori notizie in tempo reale con NewsHub. Installa ora.

Tentò di rapire neonata, la 33enne resta in carcere: «Troppe bugie»

13 luglio 2017 17.08
22 0
Tentò di rapire neonata, la 33enne resta in carcere: «Troppe bugie»

La donna ha raccontato di non aver avuto il coraggio di dire al convivente di avere abortito. Per il giudice la detenzione è necessaria perché non è ancora chiaro il quadro psicologico che ha portato alle «menzogne ripetute»

Per la 33enne originaria dell’Ecuador arrestata lunedì scorso alla clinica Mangiagalli dopo aver tentato di rapire una neonata la misura «più idonea» è il carcere. Lo scrive il gip di Milano Anna Magelli nel provvedimento con cui ha convalidato l’arresto della donna, residente a Mediglia (Milano), e...

Leggere anche: Cp a Pd, serve discontinuità

Per saperne di più

Condividi nei social network:

Commenti - 0